La Business Intelligence cosa è e come funziona!

{CAPTION}

Nell’epoca della condivisione, molti si chiedono se sia possibile conoscere i dati che potrebbero aiutare la propria azienda ad affermarsi. Sono sempre più numerose le aziende che parlano di social analytics o di data discovery ma, ancora oggi, sembrano essere davvero pochi i responsabili di piccole e medie aziende che hanno compreso il valore di questo tipo di rapporti. Occorre, allora, dare una breve spiegazione sull’effettivo funzionamento di questi sistemi, comprenderne l’efficacia e conoscere le
agenzie che si occupano di offrire un simile servizio. Per prima cosa, definiamo cosa si intende con business intelligence.
Questo termine ha in realtà diverse sfumature, in quanto può intendere l’insieme dei processi aziendali utilizzati per raccogliere i dati e analizzarli per un fine strategico, ma anche la tecnologia utilizzata per portare a termine questa cernita o le informazioni ricavate dal processo di analisi. Attenzione al corretto utilizzo di questa definizione: al di là delle diverse sfumature, si potrebbe dire che la business intelligence riguarda solo ed esclusivamente le aziende tradizionali, in quanto le imprese no profit preferiscono la definizione di social intelligence.

Come funzionano le strategie della business intelligence, come il social analytics?
Come anticipato in apertura si tratta di una raccolta di dati di diversa natura, da poter analizzare per dare un feedback all’azienda e spingerla a migliorare un determinato prodotto o servizio o continuare sulla scia che ha già tracciato. Facciamo un esempio. Sempre più spesso, aziende operanti in diversi settori, che spaziano dalla cosmesi alla compravendita di immobili, chiedono ai loro clienti di fornire un indirizzo email.

Dopo qualche mese dall’acquisto o dal contatto, l’azienda o un incaricato invia un questionario di gradimento al proprio cliente. Questo caso, che è uno dei più diffusi, rappresenta un esempio tangibile della strategia di predictive e big data analytics: analizzare grandi quantità di dati per prevedere l’andamento del proprio mercato.
Non si tratta del solo contatto: compito degli esperti di aziende come SB Italia è quello di studiare il comportamento dei consumatori, senza mostrare in maniera manifesta la presenza dell’azienda. Ecco perché i responsabili di business intelligence SB Italia mettono in atto una strategia nota come social analytics: osservare le interazioni con i social network, in modo da capire come e quanto gli utenti vedono il brand e quanta voglia hanno di saperne di più o di esprimere la loro ammirazione.

Si pensi a canali come Facebook e Instagram: un programma di social analytics accurato permette di raccogliere condivisioni e commenti dei clienti, per analizzarle secondo i metodi del business intelligence SB Italia e fornire dati interessanti alle aziende. Gli addetti di SB Italia controllano condivisioni e commenti, in modo da offrire al cliente un chiaro esempio del livello di gradimento dei consumatori. Non si tratta di un compito semplice: aziende come SB Italia raccolgono i dati e li analizzano secondo le modalità più innovative del social analytics, così da offrire il servizio migliore ad ogni imprenditore.
Un vero investimento per lo sviluppo dell’azienda.

 

Share this post:

Recent Posts

Comments are closed.