Difendersi da attacchi hacker

{CAPTION}

Col progresso tecnologico di questi anni, i computer sono divenuti ormai parte integrante, se non fondamentale, della nostra vita quotidiana. Sia sul lavoro che a casa, la maggior parte delle persone usa questi strumenti per i più diversi motivi: da quelli professionali a quelli di studio o di semplice svago. E con internet e la sua rete, ciascuno da casa propria, può essere "connesso" col mondo intero alla ricerca di informazioni, oggetti, servizi, persone. Questa connessione e libertà di movimento sulla rete tuttavia ha anche i suoi lati negativi. Infatti è proprio questa possibilità di "collegamento" con computer e siti in tutti il mondo può far diventare il nostro pc vulnerabile ad intrusioni da parte di pirati informatici o "hacker", alla ricerca di informazioni personali o dati sui nostri conti bancari o postali. Dagli informatici di qualsiasi grande città come gli addetti alla realizzazione siti web Roma fino ai semplici "navigatori", tutti devono e possono prendere contromisure e difendersi contro questa possibilità.

 

Per proteggersi il più possibile quindi da intrusioni sul nostro computer, si possono innalzare tre livelli di difesa. Partendo da quello più semplice, il primo, si potrebbe predisporre sul nostro pc una protezione maggiore durante la fase della navigazione su internet. Basta andare sul pannello di controllo o nell'area impostazioni del nostro "browser" e trovare l'opzione "protezione" e impostarla al livello più alto possibile. Questo farà si che, quando navighiamo e entriamo in un sito, i suoi "cookies" (la richiesta di informazioni al nostro computer) dovranno richiedere la nostra approvazione. Il secondo livello di protezione, quello medio, ci permette di navigare su internet utilizzando un server "proxy" o i "firewall": il primo "nasconde" il nostro computer durante il nostro girovagare sulla rete, utilizzandone per così dire un altro, che farà da "intermediario". In caso di intrusioni o problemi, sarà quest'ultimo ad essere colpito anziché il nostro pc.

 

I cosiddetti "firewall" invece sono programmi, che si possono installare sul computer, che controllano il nostro traffico di dati su internet e ci allertano in caso di intrusioni o situazioni sospette. Il terzo livello di protezione, il più alto, è fornito invece da programmi specifici contro virus e attacchi hacker veri e propri. Questi, gratuiti o a pagamento, possono essere installati sul nostro computer per difenderlo il più possibile da queste minacce. Naturalmente, bisogna dire che non esiste tuttavia una protezione totale e sicura al 100% da virus ed hacker, ciascun computer o sito (da quelli "casalinghi" a quelli più importanti e prestigiosi) possono essere vulnerabili. Ciò che ognuno di noi può fare è prestare attenzione a non entrare in siti sospetti oppure, sulla propria casella di posta elettronica, non aprire email strane o provenienti da siti o persone sconosciute. Infine, non fornire a nessuno tramite email o detenere sul computer dati sensibili come password, codici di carte di credito o numeri di conti correnti.    

Share this post:

Recent Posts

Comments are closed.