Email marketing: funziona e quando è utile?

Email marketing: funziona e quando è utile?

Partiamo da un presupposto specifico; fare email marketing è una delle strategie più delicate per fare marketing. Nell’immaginario collettivo, viene percepito come uno strumento non sempre idoneo per pubblicizzare un determinato servizio/prodotto che abbiamo in mente di far conoscere.

Il motivo è molto semplice, spesso lo si utilizza nella maniera più sbagliata ottenendo magari l’effetto contrario. Fare spam, intasando magari la casella di un utente con comunicazioni di tipo commerciale è l’utilizzo più sbagliato e improduttivo per questa forma di marketing.

Utilizzare la posta elettronica per inoltrare una serie di comunicazioni commerciali alle caselle di determinati utenti può essere estremamente utile, a patto di creare un valore aggiunto.

La mail che inoltriamo deve essere veramente utile e ricca d’informazioni utili per l’utente finale, solo in questo caso genera quel tipo d’interazione che stiamo cercando.

Se sono scritte nel modo giusto, se contengono informazioni interessanti e spunti preziosi per l’utente che le legge possono ottenere un buon ritorno.

Email marketing: informazioni utili e preziose per l’utente!

Se le persone a cui sono indirizzate le leggono con interesse vuol dire che le abbiamo strutturate nel modo giusto. Nel momento in cui interagiscono cliccando sul link presente nell’articolo o scaricano la guida presente all’interno abbiamo fatto centro!

Infatti questo interesse genera traffico, condivisioni, apprezzamenti da parte dell’utente e consente a noi di rendere più ampia la possibilità di raggiungere nuovi utenti.

Email marketing: è la strategia più giusta?

Leggendo questo piccolo approfondimento sull’email marketing molti di voi potrebbero giustamente pensare che in fondo si possono ottenere gli stessi vantaggi lavorando bene con i social network.

L’idea non è sbagliata ma devi fare una riflessione in questo senso. Gli strumenti in termini di marketing che hai a disposizione sono tanti e diversi. Non conviene paragonare una campagna di email marketing con il mondo dei social.

Sono infatti modi diversi di fare comunicazione, per questo motivo è bene utilizzarli tutti tenendo presente che parliamo di canali diversi.

Avere dei contatti su un social network è sicuramente importante ma creare invece una lista di contatti ai quali inoltrare comunicazioni di carattere commerciale è un vero tesoro!

Per ottenerla devi ovviamente lavorare bene e con grande costanza. Vediamo nel dettaglio quali sono i punti importanti per una campagna di email marketing strutturata nel modo giusto.

Email marketing: il consenso degli utenti!

Per prima cosa nel momento in cui iniziamo una campagna di email marketing dobbiamo avere il consenso degli utenti a cui inoltreremo le nostre newsletter.

La domanda vera che ti devi porre è come creare una lista di contatti raccogliendo indirizzi email e consensi? La risposta è molto semplice. Devi offrire valore vero, un qualcosa di estremamente utile che risolva magari un problema.

Per un’iscrizione a una newsletter si possono offrire:

  • Video guide
  • Ebook
  • Bonus
  • Audio guide
  • Sconti

 

Email marketing: crea una Squeeze page!

La cosa migliore per invogliare l’utente a lasciare i propri dati e raccogliere in questo modo un contatto utile per la tua newsletter è quella di creare una pagina chiamata in gergo Squeeze page dove trova il modulo più la presentazione dell’omaggio.

La Squeeze page deve avere una struttura che tenga conto di alcune linee guida:

  • Non deve contenere sidebar o link che distraggano l’utente
  • Deve avere un titolo ben valorizzato
  • Deve contenere un testo utile e efficace che risolva un problema

Se non sei un grande esperto informatico e non sai come realizzare un modulo di contatti non ti preoccupare. In rete puoi trovare servizi e plugin di tutti i generi.

Email marketing: una volta creata una lista di contatti la devi alimentare!

Se sei riuscito a creare una lista di contatti sei già a buon punto ma non devi trascurare una serie di dettagli molto importanti.

Parliamo di persone che ti hanno dato fiducia, non sono molto propense a fornire il proprio indirizzo, ricordati di non tradire la fiducia che ripongono in te.

Devi alimentare il loro interesse continuando a fornire informazioni preziose e utili, per questo motivo dimenticati di vendere. Scrivi in maniera informale, parla di te, dei tuoi interessi, di quello che ti piace fare.

Non pensare di poter mandare mail con offerte commerciali alla cieca una volta ottenuti gli indirizzi, questo è un errore che ti farà perdere la fiducia degli utenti.

Analizza sempre i risultati, non cercare mai di vendere un prodotto che neanche tu compreresti e ricordati di alternare sempre due o tre comunicazioni interessanti con una commerciale.

Share this post:

Recent Posts

Comments are closed.