Python: potente linguaggio di programmazione Open Source

Python: potente linguaggio di programmazione Open Source

Python è un linguaggio di programmazione potente e dinamico, ad alto livello, ideato da Guido Van Rossum, un programmatore olandese ora impiegato in Dropbox, che lo ha rilasciato pubblicamente alla comunità internazionale dei programmatori e sviluppatori nel 1991. Esso è adatto allo sviluppo di molti tipi di sotware ed è orientato agli oggetti (object-oriented). E’ un linguaggio di programmazione immediato e molto semplice da imparare, ed è dotato di un’ampia libreria standard, oltre ad essere facilmente integrabile con altri software e programmi. Python è un linguaggio molto usato e diffuso nelle moderne società legate ad internet come Google, Linkedin, You Tube e Facebook, ed in altre realtà aziendali, ciò facilitato anche dalla sua tipologia Open Source e dalla portabilità del codice su molte piattaforme software differenti come Linux, Unix, Windows, Mobile, OS/2, cellulari Android, ed altre ancora purchè abbiano installato l’interprete Python. Tutto questo ha reso Python un vero protagonista nel panorama mondiale degli ultimi anni, rendendo lo sviluppo di applicazioni di qualsiasi grado di complicazione ed in ogni contesto (videgiochi, script di sistema, web, ecc.) molto rapide.

Imparare ad usare Python

Il modo migliore per imparare a destreggiarsi con questo linguaggio è seguire un corso Python. Ve ne sono di varie tipologie adatte sia per chi si vuole solo avvicinare alla sua conoscenza, acquisendo nozioni di base, sia di tipo più evoluto ed avanzato, per chi già conosce i linguaggi di programmazione ed è interessato ad aggiungere anche Python nel proprio bagaglio culturale o è già esperto e vuole specializzarsi.
In aiuto a chi vuole utilizzare questo linguaggio di programmazione, vi sono diversi tipi di documenti ufficiali, di estrema utilità e di facile reperimento, come:

  • Il tutorial, scritto dallo stesso creatore del linguaggio Guido Van Rossum in modo chiaro e semplice;
  • La libreria di riferimento del linguaggio commentata dettagliatamente;
  • Il manuale di riferimento;
  • La gestione e la distribuzione dei moduli Python;

e molti altri.

Il linguaggio di programmazione Python, molto spesso accostato ad altri linguaggi di programmazione come Ruby, Perl, Java, JavaScript e Visual Basic, permette di programmare in tutta semplicità grazie alla sua dinamicità e flessibilità. Le caratteristiche principali di questo linguaggio sono le variabili non tipizzate e l’ overloading di operatori e funzioni tramite delegation. Grazie a queste caratteristiche il linguaggio Python permette di realizzare software modulari sviluppando così programmazioni complesse. Definito erroneamente linguaggio di scripting esso in realtà è un vero e proprio codice sorgente.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment